Gli apprendisti Stregoni della guerra

image_pdfimage_print

Nel maggio scorso, in concomitanza con le elezioni europee, a livello mediatico impazzava la retorica europeista (nello scenario politico-
istituzionale italiano è ormai prona consuetudine) che con maliziosa leggerezza dipingeva l’Europa come luogo di rassicurazioni contro la guerra, tralasciando come negli ultimi venticinque anni la guerra ci sia
stata sia dentro i confini continentali ma anche e soprattutto come esportazione nei limiti più prossimi al continente stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *