Migranti, mercato del lavoro e guerra

image_pdfimage_print

Come questo seminario s’inserisce nell’attività generale della Rete dei Comunisti • In questi anni la ns. Organizzazione ha messo al centro della sua attenzione l’analisi e la verifica di alcune grandi categorie interpretative della realtà, rileggendole alla luce delle profonde modifiche economico/produttive, sociali, politiche e culturali determinatesi nell’arco del passato trentennio a livello globale. La centralità della contraddizione capitale/lavoro nella nuova dimensione produttiva internazionale, l’imperialismo e le nuove forme statuali che emergono nella competizione globale, la questione dello sviluppo delle forze produttive, i problemi della transizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *