Né Macròn né Salvini, l’alternativa è “E ora il popolo!”

In un recente documentario televisivo su “La tentazione populista”, Steve Bannon, già direttore della campagna elettorale di Donald Trump, cerca di imporci la partita per le prossime elezioni europee: “Per le elezioni di maggio ci sono da un lato queste coalizioni populiste guidate da Salvini e Orban […] e dall’altro Macron. Una delle due parti vincerà, l’altra perderà”. “Macron contro Salvini”, “Populista contro Progressivo” o di fatto “estrema destra contro neoliberisti”.I neoliberisti sarebbero quindi i migliori rimedi contro l’ascesa dell’estrema destra e del nazionalismo in Europa. Ah sì? E chi, l’alleanza di Ciudadanos, il partito gemello di La République En Marche!, con il Partido Populare Vox in Andalusia? Quale è la differenza per i migranti che vogliono vivere in Europa?Le politiche neoliberiste di distruzione sociale sono il terreno fertile per l’estrema destra, e l’estrema destra serve come spinta per far credere che non ci sono alternative se non la “concorrenza libera e non distorta”.Entrambi devono essere combattuti.Tuttavia, un’alternativa è possibile, si chiama “E ora il popolo!”, una dinamica realizzata in molti paesi europei per queste elezioni: in Portogallo dal Bloco de Esquerda, Podemos in Spagna, l’Alleanza di Sinistra in Finlandia, l’Alleanza Rosso-Verde in Danimarca, il Partito della Sinistra in Svezia… e qui da France Insoumise.“E ora il popolo!” riprende la fiaccola del NO di sinistra al TCE (Trattato per la Costituzione Europea) nel 2005 e difende un’Europa dei popoli. É un movimento che ha un progetto eco-socialista per rispondere alle emergenze democratiche, sociali ed ecologiche che ci troviamo ad affrontare. Un movimento che vuole rompere con i trattati che stabiliscono l’austerità, il dumping sociale e fiscale, che difende l’uguaglianza e i diritti delle donne, il diritto di asilo rompendo così con la Fortezza Europa.Per le elezioni europee, né Macron né Salvini, dobbiamo sostenere e votare per “E ora il popolo!”, votate per la lista della France Insoumise guidata da Manon Aubry e Manuel Bompard!Traduzione a cura di Andrea Mencarelli (Potere al Popolo) del comunicato di Ensemble Insoumis·es pubblicato su: http://reflexions-echanges-insoumis.org/ni-macron-ni-salvini-lalternative-cest-maintenant-le-peuple

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *