Caracas: giornata conclusiva del Congresso Internazionale delle donne perla pace e la solidarietà internazionalista.

Caracas: giornata conclusiva del congresso internazionale delle donne perla pace e la solidarietà internazionalista. Dopo la chiusura coni documenti del lavoro nelle commissioni si è tenuta la plenaria di fine mattina con il discorso della Ministra Asia Villegas, del prof.Adan Chavez c’è stata la stesura del comunicato finale delle due giornate del congresso che si è concluso in la plenaria finale con l’approvazione del documento che inviamo a parte in originale spagnolo.

Abbiamo partecipato alla Marcia per la Pace con un fiume di popolo chavista e migliaia di bandiere rosse delle tantissime componenti di base del processo rivoluzionario.
La vicepresidente Delcy Rodriguez nel suo entusiasmante comizio antimperialista e internazionalista ha anche mostrato i pacchi che contengono le schede di 13.278.742 persone che hanno firmato contro Trump #NO MÁS TRUMP .

Le firme verranno consegnate oggi dai ministri del Governo Maduro alla riunione delle Nazioni Unite a New York per mostrare il grande legame e la solidarietà internazionale che i lavoratori, i militanti e i progressisti di tutto il mondo dimostrano quotidianamente con l’appoggio al governo Maduro per l’autodeterminazione del Venezuela bolivariana e dei popoli di tutto il mondo.

Con tanto entusiasmo è partecipazione internazionalista eravamo nella tribuna insieme ai dirigenti del PSUV e a tanti ministri del governo rivoluzionario.
Dopo la visita al 4F Cuartel de la Montaña dove con tutte le delegazioni internazionali e nazionali delle donne abbiamo reso un commosso omaggio alla tomba del comandante Chavez, si è riunita di nuovo l’assemblea plenaria che ha deciso di continuare il percorso importantissimo dei congressi delle donne in pieno appoggio e partecipazione a tutti i processi di classe antimperialisti e anticapitalisti per l’autodeterminazione dei popoli per il socialismo rivoluzionario.

Chavez vive!
La revolución sigue!
Socialismo o muerte!

Rita Martufi, della delegazione dall’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *